italiano | Deutsch
MDM HOME - AGENZIA IMMOBILIARE

topPane

News

CANONE RAI - ENEL ...che bel binomio!

Sempre più spesso mi scopro a pensare di quanto la legge di stabilità...di stabilità realmente ne porti...ma sicuro non all'utente ed al cittadino.... Siamo passati dalle leggi ad personam, a quelle ad statum. Ahimè.

 

Una delle principali novità della legge di Stabilità 2016 che ha il grande problema di dover "batter cassa" da tutte le parti (con una mano ci fanno credere di togliere e con le altre di qua e di là con trucchetti più o meno abili prendono) riguarda il pagamento del Canone Rai nella bolletta elettrica.

Sino all'anno scorso l'importo del canone era di Euro 113,50 e perveniva tramite posta, da solo...senza la necessità di un fido compagno.

Vero è che in molti in questo modo il canone neanche lo pagavano.

Vero è che molti cittadini la Rai neanche la guardano. 

Vero è che il canone deve essere corrisposto da chiunque detenga uno o più apparecchi atti alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive. (R.D.L. del 21.02.1938 n. 246. -più superato che mai, basti pensare che all'epoca o guardavi la Rai, o non guardavi nulla, nel lontano 1938. ...ma siamo in Italia ed è comodo non modificare nulla). Se poi la guardiamo o meno...poco importa.

 

Dal 1 gennaio 2016 la detenzione di un apparecchio si presume nel caso in cui esista una utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui in soggetto ha la sua residenza anagrafica. La presunzione, però, può essere superata con una dichiarazione allo Sportello S.A.T. dell'Agenzia delle Entrate con la quale, nelle forme previste dalla legge e sotto la propria responsabilità, anche penale, si attesta di non detenere alcun apparecchio. Dichiarazione che ha validità per l'anno in cui è presentata. 

Falso.

Vero è che non è ancora prevista la modalità di presentazione della dichiarazione di non detenzione della TV. L'Agenzia delle entrate deve ancora effettuare il provvedimento in merito. 

Ma oramai non ci stupiamo neppure di questo.... 

 

Quindi da questo anno non riceveremo il bollettino di pagamento. Il primo addebito nella fattura elettrica avverrà con la prima bolletta successiva al 01.07.2016, automaticamente.

 

"Viva la stabilità... - si, la loro stabilità".

 

Per agevolare l'utente è stato creato un sito apposito sul quale avere dettagliate informazioni su tutto. 

 

MDM-team è a vostra disposizione per problematiche con le utenze.