italiano | Deutsch
MDM HOME - AGENZIA IMMOBILIARE

topPane

News

RENT TO BUY

La novità dell'affitto per l'acquisto.

 

L'Italia è sempre stata e sempre sarà una nazione dove tra i progetti importanti da realizzare, ai primissimi posti troviamo l'acquisto della prima casa. Con la crisi e dopo l'entrata in vigore del decreto "sblocca Italia", con la nascita del "rent to buy" sarà finalmente possibile realizzare in modo più agevole i propri sogni. Si chiama quindi "rent to buy", ovvero l'affito per l'acquisto, il nuovo possibile modo di comprare casa di cui si inizia a parlare nel mercato immobiliare italiano. Una "americanata" che abbiamo fatto propria, ma che di americanata in senso negativo pare abbia ben poco.

 

Il rent to buy è un contratto vero e proprio nel quale si uniscono il contratto di locazione ed il preliminare di vendita di un immobile così come li conosciamo. Il proprietario dell'immobile consegna da subito l'immobile oggetto dei desideri al conduttore / futuro acquirente, il quale paga il canone come lo avrebbe fatto per una normale locazione. Nel cordo della locazione il conduttore / futuro proprietario può decidere se acquistare o meno l'immobile, detraendo dal prezzo dell'immobile stesso, una parte dei canoni di locazione che sino a quel momento sono stati versati.

 

Volendo fare un esempio pratico: La signora Rossi ha deciso di acquistare un immobile del valore di Euro 200.000,00. Il proprietario dell'immobile, il signor Verdi, le offre la possibilità di acquistare l'oggetto dei suoi desideri tramite il rent to buy. Il canone d'affitto per questo immobile è di Euro 1.500,00 al mese. I mille e cinquecento Euro sono suddivi in 500,00 Euro per il godimento del bene (quindi come se fosse un affitto vero e proprio), e nell'importo rimanente di 1.000,00 Euro accantonati per l'acquisto. La parte relativa al godimento del bene (i 500,00 Euro) si perde, nello stesso modo in cui la signora Rossi perderebbe l'importo se prendesse in locazione un immobile. L'importo di 1.000 Euro mensili, invece, non si perdono e vanno a ridurre il prezzo finale di vendita. Se dopo cinque anni la signora Rossi dovesse decidere di acquistare l'immobile, per l'acquisto dello stesso non dovrà più versare i 200.000 Euro del valore dell'appartamento, bensì 140.000, visto che sono già stati pagati 60.000,00 Euro.

 

La legge ha previsto che l'inquilino dell'appartamento non sia costretto, trascorsi cinque anni, ad acquistare l'appartamento. Il termine entro il quale il conduttore può decidere se acquistare o meno l'immobile viene stabilito tra le parti, entro i dieci anni. Nel caso in cui sussistesse l'obbligo di acquisto, non si può parlare del contratto rent to buy. Ma di un qualcosa di simile e non regolamentato!!!

4

Vantaggio principale di questo nuovo contratto è indubbiamente la possibilità di trovare maggiori acquirenti per il proprio immobile. Molte volte spaventa l'importo iniziale. Il rischio è certo che il conduttore decida di non acquistare più la casa, in questo caso, però, il proprietario della casa può trattenere tutto o parte di quanto è stato versato (anche questo da definire all'interno del contratto stesso). E realizzerà comunque una somma maggiore rispetto ad un canone vero e proprio. Scelte del legislatore che sono state fatte per tutelare entrambe le parti e per evitare che a rimetterci sia il proprietario o l'inquilino possibile acquirente. Il proprietario non dovrà neanche sfrattare l'inquilino, in quanto è stata appositamente alleggerita e snellita la procedura di sfratto.

 

A tutela dell'inquilino è stato introdotto l'inserimento del contratto di rent to buy nei registri immobiliari, in modo tale che l'acquisto sia possibile libero da ipoteche o pignoramenti che emergano dopo la trascrizione del rent to buy. In questo modo, anche in caso di fallimento del costruttore, il contratto rent to buy continua e la vendita non è soggetta a revocatoria fallimentare (nel caso il proprietario sia un costruttore).

 

Al momento il rent to buyè possibile su ogni tipo di immobile: appartamento, ville, negozi, uffici, capannoni e persino autorimesse. Addirittura un immobile ancora in costruzione può essere venduto con il contratto rent to buy.

 

Per valutare i vantaggi,il piano tributario, le imposte dirette ed indirette, il cliente necessita sicuramente della collaborazione di un professionista e di un notaio.

 

Per informazioni riguardo ai contratti rent to buy, il team MDM è a Vostra disposizione.